+ La prossima settimana! Panel sul riconoscimento del testo scritto a mano per i documenti medievali al Congresso Internazionale Medievale

L'eccitazione sta crescendo - è quasi il momento per l'edizione di quest'anno di Congresso Internazionale Medievale a Leeds. Il progetto READ presenterà un panel la mattina di lunedì 3 luglio per dimostrare che sì, il riconoscimento del testo scritto a mano può funzionare anche su documenti medievali! Scorri in basso per tutti i dettagli del panel, compresi gli abstract dei documenti.

Stiamo anche ospitando un  workshop all'Università di Leeds mercoledì 5 luglio per chiunque sia interessato a saperne di più sulla tecnologia - si prega di inviare un'email Tobias Hodel per i dettagli.

Dettagli del pannello:

Lunedì 3 luglio, ore 11:15, sessione n. 139. Lo scriba digitale: Riconoscimento del testo scritto a mano (HTR) di documenti medievali

Abstracts dei documenti:

Elena Muehlbauer (Archivio Diocesano di Passau), Da Tabelle a Transkribus. Dall'informazione alla conoscenza. Lavorare con i registri parrocchiali. [Modifica del programma previsto] 

L'Archivio Diocesano di Passau conserva più di 800.000 pagine di registri parrocchiali. Queste pagine raccontano ai loro lettori le tappe importanti della vita - nascita, matrimonio e morte - dei cattolici di tutta la Baviera e dell'Austria. Questi fatti sono altamente rivelatori per i genealogisti ma anche per gli storici sociali che vogliono capire lo sviluppo della vita moderna. Con la tecnologia disponibile nel Transkribus siamo ora in grado di accedere a una selezione di registri che sono scritti in un modo molto specifico: tabelle e moduli dati ai sacerdoti dallo stato appena fondato. Attualmente stiamo lavorando su un motore che estrarrà automaticamente le informazioni dalle parole. Con l'aiuto di Transkribus, i dati si trasformano in informazioni - e dalle informazioni in conoscenza.

Maria Kallio (Archivio Nazionale di Finlandia), Transkribus e gli archivi di un monastero brigidino: Fare edizioni digitali dei documenti di Naantali

Nell'estate del 2016 l'Archivio Nazionale di Finlandia ha iniziato un progetto per fare nuove edizioni di carte medievali provenienti dal Monastero Brigittino di Naantali. L'obiettivo del progetto era quello di fare nuove edizioni di 136 documenti e pubblicarli in forma digitale nel Diplomatarium Fennicum database. Poiché c'erano diversi ricercatori che lavoravano al progetto, c'era un serio bisogno di una piattaforma flessibile dove la cooperazione sarebbe stata facile da implementare. Poiché una trascrizione avanzata effettuata in Transkribus può essere usata come base per l'edizione digitale, il progetto ha scelto di lavorare con questa piattaforma. La presentazione descrive il flusso di lavoro e i risultati del progetto, senza dimenticare le sfide o le intuizioni che hanno avuto luogo durante il progetto.

Tobias Hodel (Archivio di Stato di Zurigo), Invio di missive del 15° secolo attraverso algoritmi: Test e valutazione di HTR con 2.200 documenti

È possibile insegnare agli algoritmi a leggere la scrittura medievale? Ha senso far preparare il materiale agli studenti, imparando allo stesso tempo a leggere la scrittura gotica? Queste due semplici domande gettano le basi per una discussione su come e se il riconoscimento del testo scritto a mano e l'insegnamento del Medioevo possano essere intrecciati.

Il materiale per affrontare i compiti consiste in 2.200 lettere di Thun, una piccola città della Svizzera. 120 documenti sono stati trascritti e utilizzati per la formazione. Nel processo si sono dovute identificare tre difficoltà: mani diverse e mutevoli, strutture di impaginazione difficili e abbreviazioni. Le difficoltà identificate sono tipiche per un'impresa di questo tipo. Purtroppo i risultati del riconoscimento sono insufficienti e possono essere usati solo con cautela dagli studiosi. La "piccola" quantità di materiale per l'addestramento è una ragione degli scarsi livelli di riconoscimento. Utilizzando modelli linguistici, i risultati possono essere migliorati, anche se parti cruciali come nomi e verbi rimangono ancora solo parzialmente identificabili. Allo stesso tempo, la combinazione di insegnamento e uso di strumenti tecnologici all'avanguardia si è dimostrata coinvolgente. Gli studenti coinvolti erano molto motivati e hanno accolto con favore la possibilità di prendere parte a un'impresa di ricerca digitale.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Messaggi recenti

20 giugno 2022
Transkribus
Di Joe Nockels, Università di Edimburgo Nell'ambito della sua ricerca di dottorato presso l'Università di Edimburgo e la National Library ...
15 giugno 2022
Transkribus, Webinar
Siamo entusiasti di lanciare la nostra nuova serie di webinar "Ask Us Anything", in cui i partecipanti possono chiederci qualsiasi cosa ...
Giugno 9, 2022
Uncategorized
La nuova funzione di condivisione potrebbe essere un piccolo pulsante per una schermata, ma è una grande funzione per ...