+ Cosa c'è scritto a margine? Riconoscimento del testo scritto a mano, Marginalia e John Stuart Mill

Alcune persone sono inorridite dal pensiero di scrivere note sulle pagine dei libri. Ma per il filosofo inglese John Stuart Mill (1806 - 1873), le note marginali erano un modo utile per registrare i suoi pensieri e osservazioni mentre leggeva.

La collezione di libri di Mill è ora in possesso di Somerville College dell'Università di Oxford. Il John Stuart Mill Collection detiene più di 1500 libri che un tempo appartenevano a Mill. Molti di questi testi contengono annotazioni e segni fatti da Mill.

Il John Stuart Mill Collection, Somerville College, Università di Oxford [Immagine di Louise Seaward]
Il John Stuart Mill Collection, Somerville College, Università di Oxford [Immagine di Louise Seaward]

Il Somerville College, in collaborazione con l'Università dell'Alabama, sta attualmente intraprendendo un progetto di digitalizzazione e categorizzazione di questi marginalia. Questi partner hanno ora iniziato a lavorare con Transkribus, al fine di applicare il riconoscimento del testo scritto a mano agli scarabocchi di Mill.

I partner READ dello Xerox Research Centre Europe e il Computer Vision Lab della Vienna Technical University stanno lavorando con centinaia di immagini della collezione Mill. Il loro obiettivo è quello di usare la comprensione del documento per distinguere tra il testo stampato e quello scritto a mano sulle pagine di questi libri e anche usare il riconoscimento del testo scritto a mano per trascrivere i commenti che Mill ha scritto nei margini. Le trascrizioni dei margini di Mill sarebbero una risorsa inestimabile per gli studiosi e completerebbero l'imminente Banca dati dei marginalia del mulino.

Questo è un esperimento eccitante per il progetto READ, poiché i metodi e i risultati di questo sforzo potrebbero essere applicabili ad altre collezioni in cui appaiono annotazioni marginali su testi stampati. Molti altri scrittori, tra cui Oscar Wilde e Mark Twain, erano annotatori abituali e la tecnologia del progetto READ potrebbe aiutarci a capire come hanno letto, elaborato e compreso libri e articoli.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Messaggi recenti

20 giugno 2022
Transkribus
Di Joe Nockels, Università di Edimburgo Nell'ambito della sua ricerca di dottorato presso l'Università di Edimburgo e la National Library ...
15 giugno 2022
Transkribus, Webinar
Siamo entusiasti di lanciare la nostra nuova serie di webinar "Ask Us Anything", in cui i partecipanti possono chiederci qualsiasi cosa ...
Giugno 9, 2022
Uncategorized
La nuova funzione di condivisione potrebbe essere un piccolo pulsante per una schermata, ma è una grande funzione per ...