Storia di successo
Pubblicato: 1 anno fa

Progetti Transkribus alla Biblioteca Comunale di Vienna

La Biblioteca Comunale di Vienna ha già realizzato tre progetti con Transkribus. Il loro primo progetto è stato l'indirizzario Lehmann. Tutti i principali inquilini di Vienna dal 1859 al 1942 sono elencati in questi indirizzari viennesi, motivo per cui sono una fonte preziosa per la ricerca sulla storia della città di Vienna. Le rubriche sono state digitalizzate da microfilm nel 2011 e messe online senza OCR. Al fine di garantire una migliore ricercabilità, "Lehmann" è stato nuovamente digitalizzato dall'originale nel 2018 ed è stato effettuato un riconoscimento full-text. Tuttavia, il riconoscimento di indirizzi e nomi della scrittura Fraktur con i comuni programmi OCR risulta in un tasso di errore troppo alto, quindi la biblioteca ha deciso di lavorare con Transkribus. Ora ci sono circa 200.000 pagine dei libri di Lehmann che possono essere cercati qui.

Una pagina delle rubriche Lehmann © Wienbibliothek im Rathaus

Un altro progetto riguardava il riconoscimento testuale della scrittura a mano. La Biblioteca di Vienna possiede il patrimonio di Franz Grillparzer, che fu lasciato in eredità alla città di Vienna nel 1878 come regalo. In occasione del 150° anniversario della morte di Grillparzer, che sarà celebrato nel gennaio 2022, la Biblioteca Civica di Vienna ha intenzione di rendere i manoscritti di Grillparzer disponibili online. A questo scopo, le lettere e i manoscritti di Grillparzer sono stati inviati a Transkribus per il riconoscimento full-text. Dopo aver creato un modello, circa 15.000 scansioni sono state riconosciute con successo.

Un manoscritto di Franz Grillparzer © Wienbibliothek im Rathaus

L'ultimo progetto che la biblioteca ha realizzato con Transkribus è stato il riconoscimento testuale di circa 20.000 necrologi. La sfida del lavoro con questi annunci era rappresentata dai diversi font, formati e le diverse lingue dei necrologi. In aggiunta a ciò, il pre-sortimento non era possibile a causa dell'enorme volume. I tentativi con i comuni programmi OCR erano falliti perché i vari formati all'interno di un annuncio mortuario non venivano riconosciuti. Con Transkribus, invece, è stato finalmente possibile effettuare con successo il riconoscimento testuale di tutti gli annunci di morte. È previsto che vengano pubblicati online entro la fine del 2021.

Esempio di una nota necrologica © Wienbibliothek im Rathaus

Panoramica