Storia di successo
Pubblicato: 1 anno fa

Recessi delle giornate anseatiche del basso tedesco: Un viaggio anseatico con Transkribus

Negli ultimi 150 anni, le grandi serie di edizioni hanno dato forma alla ricerca anseatica. Intorno al 1900, un gruppo di storici aveva raccolto e portato tra le copertine dei libri una grande quantità di materiale fino agli anni 1530. Dal 16th secolo in poi il materiale non era però gestibile. Gli inventari degli archivi selezionati fornivano almeno una panoramica del materiale disponibile.

La digitalizzazione ha rimescolato le carte; soprattutto Transkribus apre nuove possibilità per rendere accessibile a una comunità (di ricerca) più ampia la quasi infinita quantità di materiale inedito. Al FGHO, il centro di ricerca per la storia della Hanse e del Baltico, ci concentriamo soprattutto sui cosiddetti "recessi", i verbali delle risoluzioni approvate alle Giornate Anseatiche e altre convenzioni di città tedesche basse, poiché in queste convenzioni si "faceva" molta storia anseatica alla volta.

In soli due o tre anni e con un piccolo team, siamo stati in grado di trascrivere diverse centinaia di pagine di materiale d'archivio, di etichettarle con nomi di persone e luoghi e di rendere il materiale disponibile su un sito web Read&Search - e altre pagine sono in corso. Finora, abbiamo trascritto per lo più manualmente, tra l'altro al fine di fornire materiale per speciali modelli di scrittura. In questo processo gli studenti dell'Università di Greifswald ci hanno assistito. Inoltre, con il nostro progetto di Citizen-Science 'Read.Hanse.Sources!', abbiamo coinvolto cittadini interessati - un piccolo ma impegnato team che si spera possa crescere in futuro. Niente di tutto questo sarebbe stato possibile senza Transkribus. Poiché è molto importante per noi comunicare la ricerca anseatica al mondo esterno o fornire opportunità di partecipazione pubblica, il coinvolgimento del pubblico interessato è una grande opportunità per la comunicazione scientifica. Allo stesso tempo, ci aiuta a fare continui progressi con il progetto attraverso attività per le quali i nostri colleghi non hanno quasi più tempo.

Cosa porterà il futuro? Naturalmente vogliamo usare i modelli HTR e svilupparli ulteriormente noi stessi, ma vogliamo anche continuare a lavorare sul materiale con i volontari. Non solo vogliamo indici di persone e luoghi, vogliamo anche etichettare gli argomenti. Per esempio, i manoscritti paralleli dei convegni che saranno resi accessibili. Inoltre, vogliamo rendere accessibile almeno un manoscritto di ogni convenzione tra il 1537 e il 1669. Con l'aiuto di Transkribus e i servizi offerti da READ-COOP, in pochi anni, una piccola unità di ricerca è in grado di rendere accessibili le fonti sulla storia anseatica in una misura che non è stata possibile dagli inizi della ricerca anseatica intorno al 1900. Inoltre, i dati aperti saranno generati e serviranno come base per molte parti interessate e per ulteriori lavori sul materiale (ad esempio edizioni critiche, analisi del testo e molto altro).

Panoramica