Storia di successo
Pubblicato: 3 settimane fa

Mappare la Vienna medievale: l'edizione digitale dei registri fondiari storici sostenuta da Transkribus

Un obiettivo centrale del progetto di ricerca "Mapping Medieval Vienna" è quello di rendere disponibili al pubblico i registri fondiari viennesi del XV secolo. Questo perché le voci del registro fondiario contengono una grande quantità di informazioni che sono altamente rilevanti per la storia economica e sociale del tardo Medioevo. A partire dalla metà del XIV secolo, dopo che il Consiglio viennese era entrato in possesso dei diritti fondiari della città, furono tenuti meticolosi registri di tutte le transazioni di case, il che significa che sono stati tramandati sia i prezzi delle case che informazioni dettagliate sulla loro posizione e sui loro abitanti.

Flusso di lavoro


Questo insieme di informazioni permette di tracciare un quadro molto concreto della topografia sociale della città di Vienna. Per esempio, è possibile localizzare le proprietà menzionate nei registri immobiliari, in modo da poter ricostruire e persino georeferenziare le esatte condizioni di vicinato nelle singole strade. È anche possibile dare uno sguardo più da vicino ai meccanismi finanziari del mercato immobiliare o analizzare le reali condizioni di vita nelle case medievali.

Finora, tali aspetti potevano essere indagati solo parzialmente, poiché a causa della massa di materiale, solo i registri fondiari degli anni dal 1368 al 1419 sono stati pubblicati in forma di registri. Grazie alla tecnologia HTR di Transkribus, tuttavia, siamo ora in grado di pubblicare una selezione di registri fondiari completi in un'edizione digitale. Nelle fasi preliminari del progetto, siamo stati in grado di addestrare un modello iniziale che riconosce in modo affidabile il corsivo tardo gotico dei vari scrivani viennesi trascrivendo circa 30 fogli da uno dei registri fondiari. Questo modello di base viene utilizzato per i registri fondiari che sono stati selezionati per l'editing al fine di generare una versione grezza della trascrizione premendo un pulsante, che ha solo bisogno di essere controllata e leggermente normalizzata con poco sforzo. A causa della quantità di materiale di allenamento in costante crescita, il modello di base viene continuamente ampliato, rendendolo sempre più accurato. Attualmente, il tasso di errore dei caratteri (CER) è inferiore al 2%.

In questo modo, Transkribus dà un contributo significativo per permettere di completare la trascrizione nel più breve tempo possibile. In un secondo passo decisivo, le informazioni testuali rilevanti sono anche marcate secondo lo standard TEI/XML. Così, un database grafico può essere costruito in cui tutte le persone, istituzioni, proprietà e premi saranno registrati. La trascrizione e il mark-up serviranno alla fine come base per l'edizione online delle fonti. Questo permetterà agli utenti di visualizzare i registri fondiari in modo digitale e di accedere alla base di dati che li contiene.

Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Tedesca per la Ricerca (DFG) e ha sede presso la Freie Universität di Berlino nel Dipartimento di Storia Medievale con un focus sull'Alto e Tardo Medioevo. Ulteriori informazioni possono essere trovate su: https://www.geschkult.fu-berlin.de/e/fmi/bereiche/mittelalter/ab_ertl/Mapping-Vienna.html    

Esempio di un "Grundbuch"

Panoramica